Un mercatino di piante e fiori per promuovere il progetto di Ortoterapia

Si terrà sabato 19 maggio dalle ore 15 alle ore 19 a Costa Masnaga (Lc), presso il Presidio dell’Ospedale Valduce “Villa Beretta” in via Nazario Sauro 17, un mercatino di piante e fiori con il duplice scopo di raccogliere fondi e promuovere l’innovativo progetto di ortoterapia realizzato dalla Scuola di Agraria dell’Istituto San Vincenzo di Albese con Cassano (Co) in collaborazione con il Centro di Riabilitazione “Villa Beretta”.

Per l’intero pomeriggio, al banco vendita predisposto all’ingresso, sarà possibile acquistare con un’offerta libera piante aromatiche e orticole, fiori per balconi e giardini. Saranno presenti gli studenti e i professori della Scuola di Agraria San Vincenzo, l’équipe del Progetto di Ortoterapia del centro di eccellenza in ambito riabilitativo e alcuni pazienti. I fondi raccolti durante il mercatino saranno destinati al Progetto Ortoterapia, pensato per essere un’occasione di crescita sia per i ragazzi dell’Istituto San Vincenzo sia per i pazienti della struttura di Costa Masnaga, già in una fase avanzata di riabilitazione, che vi partecipano.

Il progetto di Ortoterapia, partito lo scorso settembre, è una proposta nuova e terapeutica che coinvolge i ragazzi di IV IPSA (Istituto Professionale dei Servizi per l’Agricolutra e lo sviluppo rurale) della Scuola di Agraria San Vincenzo e alcune persone con problematiche derivanti da disabilità determinate da malattie congenite o acquisite ricoverate presso “Villa Beretta”.

Una volta alla settimana, per l’intero anno scolastico, gli studenti vanno a “vivere in clinica” a Costa Masnaga. La mattina fanno lezioni teoriche di Orticoltura con docenti della Scuola di Agraria dell’Istituto di Albese (Roberto Ballabio, Stefano Corradi e Andrea Missaglia) e lezioni con la Dottoressa Silvia Aggujaro, neuropsicologa di “Villa Beretta”. Nel pomeriggio, invece, spazio all’attività pratica in serra e nel parco della struttura, con e senza i pazienti ricoverati.

I ragazzi di IV IPSA entrano in contatto con i disabili (adulti affetti da cerebrolesioni acquisite in fase post-acuta e persone che a seguito dell’evento morboso presentano deficit motori e cognitivi) e si mettono alla prova in prima persona. Con un lavoro sugli odori, i colori e la manualità, hanno un ruolo attivo nella riabilitazione dei pazienti, grazie a fisioterapisti, terapisti della riabilitazione cognitiva e neuropsicologhe che li accompagnano nelle loro attività con un ruolo di affiancamento, supervisione e sostegno pratico ed emotivo.

Un salto nel Medioevo

Un viaggio nel passato in un angolo nascosto della nostra città, poco lontano dal centro. È quello che molti di noi hanno potuto fare domenica 13 maggio, grazie all’evento “Il Medioevo a Erba. Mercato Medievale nella contrada di Villincino”, organizzato dal gruppo culturale “La Martesana” di Erba in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune.

salto nel Medioevo 13 maggio 2018Una ricostruzione storica tra le mura del borgo fortificato che, con arti e mestieri, artigiani e mercanti, fabbri, dame e cavalieri e molto altro, ha permesso di fare un vero e proprio tuffo nel Medioevo. Tra le viuzze e le corti dell’antica contrada con case in pietra a vista, finestre ogivali, archi e torri ha preso vita un vero e proprio mercato dell’epoca con i banchi degli antichi mestieri: il cerusico, il cuoiaio, lo speziale, il ceraio, il falegname, le tessitrici, l’amanuense, il lavoratore di pellami, l’armaiolo e tanti altri personaggi in costume hanno interagito con i numerosi visitatori spiegando la propria arte e rispondendo a domande e curiosità.

Nel pomeriggio si è svolta l’esibizione degli sbandieratori di Legnano, di Milfo Lo Buffon Giullare, dei bambini della quarta primaria di Crevenna e la suggestiva parata da piazza Mercato fino a piazza Torre a Villincino con tutti i protagonisti della giornata a cui hanno partecipato in costume anche alcuni nostri alunni della classe quarta.

È stata una giornata di festa e condivisione che ha permesso di conoscere meglio la nostra città e di diventare protagonisti della storia riportando in scena tradizioni e mestieri che fanno parte del nostro passato.

Tutti giù per terra, il laboratorio gratuito per bambini a Villa del Grumello

Domenica 13 maggio dalle ore 15 alle ore 16 a Villa del Grumello a Como, alcuni studenti della nostra scuola di Agraria terranno “Tutti giù per terra”, il laboratorio gratuito per bambini di tutte le età dedicato alla semina e alla messa a dimora di erbe aromatiche.

L’evento, che vede protagonista Agraria San Vincenzo, è uno degli appuntamenti in programma nella giornata a tema “Crea con noi il piccolo orto delle erbe aromatiche spontanee” organizzata nello splendido parco affacciato sul lago di Como. Oltre a un punto vendita di erbe aromatiche presente dalle ore 10 alle ore 17, alle ore 11 è previsto il rito di preparazione del terreno con la performance della danzatrice Claudia Morello e del percursionista Daniel Kollè.

Gli scenari prestigiosi di Villa del Grumello e le Serre di Villa Sucota a Como sono luoghi che la scuola di agraria dell’Istituto San Vincenzo utilizza tutto l’anno scolastico per svolgere l’attività didattica con i ragazzi di III IPSA. Un giorno alla settimana, infatti, gli studenti frequentano al mattino le lezioni teoriche in Villa e nel pomeriggio sono accompagnati nell’attività di orientamento al lavoro direttamente nel parco o nelle serre. Durante queste attività apprendono i principi della progettazione del giardino storico, imparano a individuare e interpretare le varie tipologie, partecipano al ripristino e al recupero di aree di significativo interesse storico-botanico ed eseguono le operazioni di pulizia e cura dell’ambiente.

 

Non siamo soli. Ultimo appuntamento di “Dammi una mano a crescere ancora”

Martedì 15 maggio alle ore 21 a Erba (Co), in via Garibaldi 54, si terrà “Non siamo soli”, una serata aperta a tutti e gratuita del ciclo di incontri “Dammi una mano a crescere ancora. Vivere insieme, tra paure e fragilità” sulle relazioni tra figli e genitori anziani, organizzato dall’Istituto San Vincenzo, con il patrocinio del Comune di Erba, con l’obiettivo di fornire indicazioni utili per cercare di assistere un anziano in casa e preservare al meglio quel legame unico e indissolubile tra genitori e figli.

 Nel corso della serata l’avvocato Monica Linda Mariani fornirà indicazioni su come, grazie ai servizi disponibili, è possibile non sentirsi troppo soli nell’affrontare situazioni di difficoltà nella gestione dell’anziano a casa.

«L’intervento avrà come oggetto l’esame delle normative a tutela delle “persone fragili”, in particolare del soggetto anziano, della persona con disturbi mentali e della persona diversamente abile, illustrando il concetto di capacità con approfondimento degli istituti dell’interdizione, inabilitazione e amministratore di sostegno», precisa l’avvocato Mariani. «Verrà esaminata anche la modalità attraverso la quale il familiare della persona fragile può posizionarsi all’interno della rete del welfare, orientandosi nel sistema di protezione sociale e nell’offerta socio-sanitaria, riconoscendo a quale servizio rivolgersi e in quali casi».

Per maggiori informazioni: tel. 031.645742 | e-mail asaoss@scuolasanvincenzo.it

 

 

 

Innovare Servire Valorizzare