Tutti gli articoli di Comunicando ISV

SportivaMente FLUO. Una serata pazza tra pedalate e scacchi

In occasione della rassegna estiva Estate in Erba 2018, che ogni mercoledì sera anima il centro della città, l’11 luglio il Gruppo Sportivo Istituto San Vincenzo, in collaborazione con Zeronero di Anzano del Parco e il Bar La Corte di Erba, organizza “SportivaMente Fluo”, una serata aperta a tutti per divertirsi insieme tra uno sport della mente, una simultanea di scacchi, e una prova fisica, una “biciclettata pazza”, rigorosamente fluo. Per partecipare a entrambi gli eventi è richiesta l’iscrizione a offerta libera che consentirà di usufruire del bonus Gioca&Bevi: basterà portare una borraccia che sarà riempita di birra o bibite a scelta.

“SportivaMente Fluo” animerà il tratto di strada compreso tra la Corte dei Maghi e l’incrocio di Corso XXV Aprile con via Dante/Via Fiume. Dalle ore 20.00, ritrovo nelle postazioni di Corso XXV Aprile e Corte dei Maghi per l’accredito dei partecipanti ai due eventi. Per iscriversi occorrerà fornire nome, cognome ed età. Alla biciclettata si possono iscrivere anche gruppi di persone. In questo caso, si richiede un referente e il numero dei partecipanti con le rispettive età. È inoltre possibile preiscriversi inviando una e-mail a grupposportivo@scuolasanvincenzo.it oppure scrivendo sull’evento Facebook SportivaMente Fluo. In fase di accredito sarà richiesta la sottoscrizione per la partecipazione.

Alle ore 21.00 prenderà il via la “biciclettata pazza”, una pedalata dolce, colorata e non competitiva per adulti e bambini tra le vie della città per un percorso di circa 10 chilometri. Parte del tracciato sarà accompagnato da un dj set itinerante di House music, mentre gli ultimi chilometri saranno l’occasione per conquistarsi il traguardo. D’obbligo un abbigliamento sportivo e un dettaglio fluo. Saranno previsti premi per diverse categorie.

Alla stessa ora ci sarà la prima mossa della simultanea di Scacchi Fluo con il Maestro Fide Simone Medici. Tra torri e alfieri, cavalli e pedoni giganti, chiunque vorrà potrà sfidare il campione e cercare di vincere facendo scacco matto.

Al termine delle competizioni, verso le ore 22.00, inizierà il fluo party a cura del Bar La Corte di Francesca Pifferi presso la suggestiva location che per l’occasione sarà allestita a tema con luci e gadgets esclusivamente fluo e dove sarà possibile scatenarsi a ritmo di musica con il dj set e gustare freschissimi drink.

Durante tutto l’evento SportivaMente Fluo, presso la Corte dei Maghi, si potrà sostenere con un contributo la fiaccolata Cracovia-Arcellasco organizzata dall’Oratorio Cristo Re di Arcellasco dal 21 al 26 agosto, che vedrà 48 tedofori correre per 1410 chilometri in 12 turni di corsa.

La lavagna dei genitori. Arriva la bacheca per lo scambio libri

Viene introdotta una novità quest’anno. Chi fosse interessato a scambiare i libri di testo degli anni precedenti o viceversa chi fosse alla ricerca di testi usati per non procedere all’acquisto di nuovi, avrà a disposizione una bacheca dove apporre gli annunci.

La lavagna dei genitori. Bacheca di scambio libri usati

Su suggerimento di alcuni genitori della scuola di Agraria abbiamo attivato un canale/portale di comunicazione per agevolarvi negli scambi di libri e/o di attrezzature funzionali alla didattica.

Il ruolo dell’Istituto è semplicemente quello di mettere a disposizione uno spazio web utile a tutti.

Come funziona?

Accedete dal link soprastante o direttamente dal box che trovate in HOME. Inserite il vostro annuncio, avendo l’accortezza di posizionarlo nella colonna relativa alla scuola interessata. Le informazioni minime richieste sono titolo, autore, codice ISBN e un vostro riferimento minimo di contatto.  Per questioni di privacy consigliamo di limitarsi ad indicare un nome e un telefono o una mail.

lavagna dei genitori

Dedicato esclusivamente a tale scopo, gli annunci che presenteranno contenuti non pertinenti saranno cancellati.

 

 

Torneo San Vincenzo, ultima tappa del Circuito Scolastico di Como 2017-2018

Si è svolto ieri pomeriggio, mercoledì 6 giugno, nella sede erbese del nostro Istituto il 10° Torneo San Vincenzo di scacchi, organizzato in collaborazione con il Circolo Scacchi Città di Como e gli Istituti aderenti al Circuito Scolastico.

L’evento scacchistico è stato la sesta e ultima tappa del Circuito Scolastico di Como 2017-2018, che è iniziato lo scorso novembre, ha fatto tappa a Como San Giuseppe, Como San Carpoforo, Inverigo, Como Broletto Lyons e Tavernerio e ha visto la partecipazione di 170 ragazzi provenienti dalle scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado di Como e provincia (40 dalle medie e 130 dalle elementari).

Sul podio per il Circuito scolastico 2017-2018 sono saliti, per la Primaria, Majeli Davide, Lanfranconi Pietro, Jiang Wenhao, Duraccio Giada, Duraccio Iris e Cavalleri Cecilia; per la Secondaria di Primo Grado, Posca Emiliano, Ronci Francesco, Buganza Daniele, Quattrone Anna, Norelli Emma e Vergallo Giorgia.

54 sono stati gli iscritti al Torneo San Vincenzo che si sono sfidati alla scacchiera, 27 della Primaria e 27 della Secondaria di Primo Grado. I primi tre classificati sono stati, per la Primaria, Majeli Davide, Marra Leonardo, Petrini Alessandro, Cavalleri Cecilia, Basilico Alice e Duraccio Giada; mentre per la Secondaria di Primo Grado Posca Emiliano, Gil Jaramillo Allan, Cazzaniga Enrico, Zagaglia Elisa, Nava Sofia e Menga Valentina.

Un grazie a tutti per l’ottima riuscita del torneo!

Xoán Curiel tra musica e parole, un’occasione in più per conoscere il mondo

LINGUE STRANIERE PROTAGONISTE ALL’ISTITUTO SAN VINCENZO  GRAZIE ANCHE AL LABORATORIO CHE IL CELEBRE MUSICISTA SPAGNOLO XOÁN CURIEL HA TENUTO CON I RAGAZZI DI TERZA MEDIA.

Le classi terze della nostra scuola Secondaria di Primo grado hanno avuto l’opportunità di incontrare in classe Xoán Curiel, il celebre musicista e attore spagnolo in questi giorni in tournée nel comasco per esplorare la possibilità di consolidare sempre più il gemellaggio culturale tra Santiago de Compostela e Como.

«Una mia cara amica, docente di spagnolo alle Orsoline di Como, Maria Bianchi, si sta adoperando con altri per creare dei percorsi culturali europei e in particolare tra Galizia (Santiago de Compostela) e Como», afferma il coordinatore delle attività didattiche ed educative della scuola Primaria e Secondaria di Primo grado dell’Istituto San Vincenzo, Professor Stefano Bosio. «Grazie a lei è stato possibile contattare Xoán Curiel e, tra i tanti impegni, i concerti e i laboratori legati al mondo della musica e del teatro già fissati da tempo nella nostra zona, l’ambasciatore della cultura galiziana ha accettato il nostro invito di dedicare parte del suo tempo ai ragazzi della San Vincenzo per dimostrare come la musica viaggi lungo la storia di Paesi che apparentemente non hanno nulla in comune, ma che in fondo hanno camminato insieme per un tratto di tempo».

Santiago de Compostela e Como sono due terre in cui il cammino delle genti è storicamente stato importante per mille ragioni. La prima, meta di un cammino diventato leggendario e capoluogo di una terra affascinante affacciata sull’Oceano Atlantico al confine con il Portogallo, ha molto più di quanto si possa immaginare in comune con il nostro capoluogo di provincia, città di transito di culture e genti adagiata su uno specchio di acqua e terra di frontiera.

curiel in classe terza ISVI ragazzi della San Vincenzo hanno trascorso un paio d’ore con il carismatico cantautore galiziano che, tra musica e parole, ha mostrato come l’uso di più lingue straniere (spagnolo, gallego, portoghese, brasiliano, italiano…) e di sfumature musicali differenti siano un modo per essere protagonisti in un mondo in continua evoluzione, dove la cultura di ogni singolo Paese rappresenta una ricchezza se viene condivisa e si fa contaminare da nuove suggestioni.

È stata un’attività proposta anche ai ragazzi che studiano tedesco che hanno avuto la traduzione dei contenuti dai compagni, studenti di spagnolo. «Dal Brasile alla Spagna, dall’Italia al Messico, fino al Regno Unito, studiare le lingue apre un mondo, un mondo di conoscenza, cultura e curiosità inimmaginabili», aggiunge Bosio. «Ed è per dare maggiori strumenti ai nostri ragazzi affinché siano protagonisti nella società di oggi che da sempre uno dei punti di forza nell’offerta formativa dell’Istituto San Vincenzo è il Progetto lingue fin dalla classe prima della Primaria con anche la presenza di insegnanti madrelingua e il rilascio di certificazioni riconosciute a seguito del superamento di specifici esami. Inglese, spagnolo e tedesco in San Vincenzo sono materie curriculari con un ampio numero di ore, e l’inglese è inoltre lingua veicolare di altre materie, come scienze, geografia, storia, scienze motorie e matematica. Quello su cui puntiamo come scuola è insegnare una lingua straniera, ma soprattutto trasmettere la cultura del Paese che si studia».