W la Scuola, più buoni, più punti, più premi

Una raccolta punti con il Giornale di Erba

W la Scuola. Il settimanale erbese ripropone anche quest’anno iniziative rivolte al mondo della scuole.

Fino al 26 maggio sul Giornale di Erba, ogni sabato, troverete pubblicato il buono W LA SCUOLA  da ritagliare e consegnare al nostro Istituto.

w la scuola iniziativa

Al termine della raccolta, la somma dei tagliandi ci darà la possibilità di scegliere tra i premi disponibili sul catalogo del concorso.

Per saperne di più cliccate qui.

Torneo di Scacchi San Vincenzo

Torneo di Scacchi presso il  nostro istituto giunto alla terza edizione

Si è svolto ieri con piena soddisfazione di tanti e di tutti il terzo torneo di scacchi Istituto San Vincenzo, un torneo giovanile valido per la qualificazione alla fase nazionale e per la classifica dei migliori giovani lombardi.

Il torneo è sempre in crescita, dai primi 10 partecipanti del 2016, si è passati ai 14 dello scorso anno fino ai 18 di quest’anno.
Presenti fino all’ultima premiazione i rappresentanti della provincia di Pavia (Vigevano) e perfino da Casale Monferrato (Alessandria).
Alta la presenza femminile al torneo che si è concluso con una lunga sfida fra Sara e Marta per definire la miglior giocatrice; vinta poi da Sara, 4^ assoluta.

Tanti i qualificati ai nazionali, addirittura 8, ovvero la metà, ma soprattutto è stata l’occasione per un primo contatto di diversi “atleti” della scuola erbese per confrontarsi con un torneo “vero”
di quelli che contano e dove si gioca più seriamente.
Un momento di crescita caratteriale e una verifica sul campo del percorso che gli allievi stanno compiendo anche in vista dei prossimi impegni dei giochi studenteschi.
Ha vinto Tiziano #Cavadini, già conoscenza e frequentatore dei nostri tornei ed è stato premiato dalla mamma, la capitana della nazionale italiana femminile, Elena #Sedina, vincitrice (con la squadra) di 4 #MitropaCup, che gentilmente si è dichiarata disponibile per premiare tutti i concorrenti del giovanile.

A lato si è svolto il torneo dei genitori (6) e non qualificati (2) che hanno deciso di passare il tempo in modo goliardico.
In questo torneo i due giovanissimi si sono permessi di vincere anche contro qualche papà … un po’ arrendevole!
Primo, alla fine è risultato Alberto #Cazzaniga.

Appuntamento alla  prossima sfida!

RIMANDATA LA SERATA DEDICATA AL “PROGETTO SELEGGO”

Si comunica che, a causa di impegni improvvisi e inderogabili di alcuni responsabili del “Progetto Seleggo”, la serata in programma per lunedì 19 febbraio alle ore 20.45 presso la sede dell’Istituto San Vincenzo in via Garibaldi 54 a Erba è stata rimandata. Ce ne scusiamo con tutti gli interessati. Sarà nostra premura comunicare al più presto la data sostitutiva.
La serata intendeva parlare del “Progetto Seleggo, un servizio gratuito creato dal Lions italiani in collaborazione con l’Istituto Scientifico Eugenio Medea – Associazione La Nostra Famiglia di Bosisio Parini (Lc) con lo scopo di aiutare persone dislessiche nella lettura e nello studio fornendo materiale e supporto informatico all’attività didattica.

Rimane invece aperto a tutti, previa iscrizione, l’appuntamento di sabato 24 febbraio alle ore 8.45, presso l’Auditorium dell’Associazione La Nostra Famiglia (via Provinciale 2, Rogeno), “Supporto e prevenzione dei DSA: contributi della ricerca e delle nuove tecnologie”, un convegno che darà l’opportunità di sapere e approfondire come la tecnologia permetta oggi di rilevare precocemente alcuni segnali di rischio e intervenire tempestivamente – anche a distanza tramite il computer – per migliorare le capacità di apprendimento e sostenere il percorso scolastico di ciascun bambino. Per informazioni  scarica la locandina.

Tra inclusione e disabilità. Proposte della San Vincenzo

Lunedì 19 febbraio alle ore 20.45 presso la sede dell’Istituto San Vincenzo in via Garibaldi 54 a Erba si terrà un incontro di presentazione aperto a tutti del “Progetto Seleggo”, un servizio gratuito creato dal Lions italiani in collaborazione con l’Istituto Scientifico Eugenio Medea – Associazione La Nostra Famiglia di Bosisio Parini (Lc) con lo scopo di aiutare persone dislessiche nella lettura e nello studio fornendo materiale e supporto informatico all’attività didattica.

Nel corso della serata si parlerà di disturbi specifici dell’apprendimento, i cosiddetti DSA, un argomento che investe molteplici campi e interessa, direttamente o indirettamente, la formazione educativa e scolastica dei bambini. Conoscerli e saperli individuare è il primo passo per affrontarli al meglio. I responsabili del progetto illustreranno gli strumenti di “Seleggo” che saranno adottati dal nostro Istituto e i presenti potranno offrire la propria collaborazione attiva alla traduzione e alla trasformazione dei testi, dopo un breve periodo di formazione realizzato in collaborazione con Compiti Point – Allenamente, un’associazione Onlus riconosciuta da Regione Lombardia che dispone di un’équipe autorizzata al rilascio di una prima certificazione di DSA valida a fini scolastici.

Nella mattina di sabato 24 febbraio alle ore 8.45 seguirà poi, presso l’Auditorium dell’Associazione La Nostra Famiglia (via Provinciale 2, Rogeno), “Supporto e prevenzione dei DSA: contributi della ricerca e delle nuove tecnologie”, un convegno che darà l’opportunità di sapere e approfondire come la tecnologia permetta oggi di rilevare precocemente alcuni segnali di rischio e intervenire tempestivamente – anche a distanza tramite il computer – per migliorare le capacità di apprendimento e sostenere il percorso scolastico di ciascun bambino. Per informazioni visualizza la locandina.

Nel considerare la scuola come un luogo di integrazione, sviluppo e socializzazione per tutti, l’Istituto San Vincenzo rivolge particolare attenzione a quegli studenti che, con continuità o per determinati periodi, possono manifestare Bisogni Educativi Speciali, quali disturbi specifici dell’apprendimento (dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia) o situazioni di svantaggio socio-economico, linguistico e culturale. Per gli studenti che rientrano in quest’area di svantaggio, a seguito di oggettivi accertamenti, viene elaborato un percorso individualizzato e personalizzato condiviso con la famiglia nel quale vengono indicate strategie didattiche, strumenti compensativi e dispensativi al fine di valorizzare l’unicità e le potenzialità di ciascun iscritto.

Continua è la collaborazione tra insegnanti e famiglie, tanto che i genitori sono entrati a far parte del Gruppo di Lavoro per l’Inclusione (GLI) che periodicamente si riunisce per rilevare, monitorare e valutare il livello di inclusività della scuola, concordare linee e strategie comuni, raccogliere e coordinare proposte. Particolare è l’attenzione prestata alla formazione costante dei docenti, alla collaborazione tra docenti curricolari e docenti di sostegno e alla preparazione di materiale di supporto per gli studenti con difficoltà.

L’Istituto San Vincenzo, oltre ad avere in ogni aula la lavagna interattiva multimediale (lim) che permette di costruire lezioni partecipate utilizzando diversi strumenti compensativi e mediatori didattici quali mappe e schemi, prevede per i suoi docenti corsi di aggiornamento annuali dedicati alla didattica inclusiva e alla gestione del gruppo classe. Sono stati svolti, per esempio, corsi sulla stesura di testi ad alta comprensibilità, per la gestione di alunni con disturbo da deficit di attenzione e iperattività, di team-working e dinamiche di gruppo.

Oltre alle linee comuni in tema di inclusione e disabilità citati, l’Istituto San Vincenzo offre varie e innovative proposte nei suoi diversi gradi di formazione. Per la Primaria e la Secondaria di Primo Grado è attiva una convenzione con il centro specializzato per i disturbi dell’apprendimento e difficoltà scolastiche Compiti Point – AllenaMente al fine di offrire un servizio specifico di supporto al metodo di studio e allo svolgimento dei compiti dei ragazzi con particolari difficoltà scolastiche a partire dalla terza classe della Primaria. Tutti i servizi sono svolti presso la sede di Erba dell’Istituto e i costi sono a carico delle famiglie che in autonomia si relazionano con l’équipe.

Nei percorsi di studi proposti dalla Scuola di Agraria Istituto San Vincenzo è presente il docente referente d’Istituto, il quale si occupa di accogliere gli studenti, curare i rapporti con le famiglie, fornire informazioni e consulenza ai colleghi, tenere i rapporti con l’AID, organizzare corsi di formazione e tenere i contatti con gli specialisti di riferimento. La totalità del collegio docenti della Scuola di Agraria ISV ha partecipato al corso Dislessia Amica, un progetto realizzato dall’Associazione Italiana Dislessia (AID) con Fondazione TIM e di intesa con il MIUR per ampliare le conoscenze metodologiche, didattiche, operative e organizzative dei docenti, necessarie a rendere la scuola realmente inclusiva per gli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento.

È attivo, nella prima settimana di scuola, il “Progetto Accoglienza” all’interno del quale, nei primi tre giorni vengono organizzati laboratori dedicati alla conoscenza e inclusione degli studenti in Istituto, mentre giovedì, venerdì e sabato le classi prime trascorrono ai Piani dei Resinelli (Lc) un’esperienza comunitaria di conoscenza e accoglienza reciproca guidati dal Preside e da alcuni docenti. L’ultimo giorno vengono invitati i genitori per condividere attività che permettano fin da subito una comunicazione efficace tra scuola e famiglia.

Inoltre, dall’anno scolastico 2017/2018 è stato avviato, in collaborazione con la Fondazione Prima Spes Onlus e il sostegno di Fondazione Cariplo, il “Progetto S.O.F.I.A.” (Scuola Orientamento Formazione Inclusione Autonomia) che intende implementare l’inclusione di ragazzi con disabilità cognitiva all’interno del percorso scolastico. L’obiettivo è garantire loro la possibilità di fare esperienze molteplici, sia attraverso lo studio di materie di base sia attraverso una serie di attività pratiche professionalizzanti (Orticoltura, Agriturismo, Orientamento al lavoro). A integrazione e potenziamento sono previste alcune attività laboratoriali cosiddette “trasversali” (Cucina e trasformazione prodotti, Ippoterapia, Musicoterapia, Teatroterapia) appositamente progettate e strutturate per favorire il più possibile il benessere dei ragazzi, la loro integrazione, lo sviluppo delle autonomie in modo da poter contribuire a far crescere in loro la fiducia nelle proprie capacità e nel proprio potenziale.

L’Istituto San Vincenzo, da 16 anni, lavora anche per formare personale qualificato a prendersi cura di individui fragili sia presso il loro domicilio sia in ambienti socio-sanitari e sanitari proponendo corsi O.S.S. (Operatore Socio Sanitario), A.S.A. (Operatore Socio Assistenziale) e Special Care per l’Autismo. In tema di inclusione offre agli stranieri con difficoltà linguistiche iscritti al corso A.S.A. un corso gratuito di italiano come assistenza allo studio.

Si ricorda che sono ancora aperte le iscrizioni per l’anno formativo 2018 al Corso O.S.S. che si svolgerà verso la fine di febbraio/inizio marzo nella sede dell’Istituto in via Roma 59 ad Albese con Cassano, da lunedì a venerdì, dalle ore 17.00 alle ore 20.00. Per informazioni dettagliate e iscrizioni telefonare al numero 031.645742 o scrivere all’indirizzo e-mail asaoss@scuolasanvincenzo.it.

Innovare Servire Valorizzare